Maltempo, bombe d’acqua a Roma e in provincia: a Ladispoli situazione critica

MeteoWeb

tromba d'ariaVere e proprie bombe d’acqua si sono abbattute nel primo pomeriggio su Ladispoli per oltre mezzora. Una pioggia fortissima – informa una nota del Comune – che ha creato alcuni allagamenti soprattutto nella zona centrale della citta’ dove i volontari della Protezione civile e della Dolphin sono prontamente intervenuti, insieme con la polizia locale ed i carabinieri, per regolare il traffico nelle strade dove l’acqua aveva generato enormi pozzanghere. Prezioso si e’ rivelato anche l’intervento del personale della Flavia Acque”. Il sindaco Paliotta – prosegue la nota – ha illustrato gli interventi che l’amministrazione ha messo in atto pochi minuti dopo il nubifragio che ha riversato su Ladispoli circa 64 millimetri di pioggia, creando i maggiori disagi nel centro, nella zona della stazione ed in alcune strade decentrate. “Al centralino della polizia locale – ha precisato Paliotta – sono arrivate una trentina di richieste di aiuto da parte di cittadini vittime di allagamenti negli scantinati, nei garage e nei giardini. Problemi che la Protezione civile ha risolto tempestivamente, soccorrendo tutti coloro che sono stati sorpresi dalla pioggia torrenziale. Nelle prossime ore avremo un quadro piu’ esauriente dei danni, il comune naturalmente sara’ vicino ai cittadini colpiti dal nubifragio che purtroppo conferma le previsioni degli esperti”.

trombamarina3DIFFICOLTA’ ANCHE IN ALTRI CENTRI DEL LITORALE – Passoscuro, Aranova e Fregene, sono state le zone piu’ colpite dal violento nubifragio abbattutosi nel primo pomeriggio, con allagamenti di strade, abitazioni e scantinati. Le situazioni piu’ serie, che vedono l’intervento di squadre della Protezione Civile, riguardano Fregene dove c’e’ stato l’allagamento dello stabilimento balneare Tirreno e di un’abitazione a via Duino; a Passoscuro allagamenti in via Carbonia, mentre in via Ghilarsa tre persone sono bloccate in casa con 50 centimetri d’acqua circa. Strade allagate anche a Fiumicino e ad Isola Sacra. Ad Aranova, infine, ci sono stati allagamenti in via Russo, via Uraf, via Fraccaroli e via Cuglieri: “ci sono case e salotti allagati – riferiscono due abitanti, Roberto Severini e Emilio Erriu – stesso scenario di una settimana fa con pavimenti inzuppati e mobili da buttare. E’ bastato, ancora una volta, un acquazzone per mandare nuovamente in tilt lo smaltimento delle acque piovane: cunette, caditoie e canali di bonifica, ostruiti dal degrado non hanno funzionato. Il problema principale sono i fossi completamente ostruiti da vegetazione e rifiuti vari”.