Montagna, Valle Aurina: recuperata la salma del poliziotto-alpinista

MeteoWeb

TwinMontiLa salma di Walter Delpero, 53 anni, il poliziotto-alpinista ucciso ieri da una ‘slavina’ di sassi, mentre compiva un’escursione a quota 3.250 sui monti della Valle Aurina ai confini con l’Austria, e’ stata recuperata stamani dal soccorso alpino con l’aiuto dell’elicottero della Guardia di Finanza. La salma ora si trova nella cappella mortuaria di San Giovanni in Valle Aurina. L’Ispettore Capo della Polizia Walter Delpero, come ricorda una nota della Questura di Bolzano, e’ entrato nella Polizia di Stato nell’ottobre 1982. “Per le sue non comuni doti professionali, umane e di fine analista, ha sempre svolto servizio presso la Digos della Questura di Bolzano, divenendone la memoria storica“, ricorda la nota della Polizia. La disgrazia e’ avvenuta ieri pomeriggio sul Monte Lovello. Mentre Delpero era intento ad un’escursione assieme alla compagna e il figlio 17enne di lei. Delpero e’ stato colpito dai sassi caduti dalla cima e si e’ accasciato al suolo esanime ma ancora in vita. L’elicottero della protezione civile ieri sera non e’ riuscito ad atterrare sul luogo dove si trovava il poliziotto a causa delle avverse condizioni meteo. Gli uomini del soccorso alpino sono quindi sbarcati dal velivolo in un rifugio e poi hanno raggiunto il posto dell’incidente a piedi. Delpero e’ pero’ deceduto poco dopo il loro arrivo. A causa della forte nebbia non e’ stato possibile trasferire a valle la salma, che e’ stata composta in quota ed infine recuperata stamani.