Nuovo parossismo del vulcano Pacaya (Guatemala): 32 evacuati dai villaggi limitrofi

MeteoWeb
Credit: Heber Chapas
Immagine d’archivio. Credit: Heber Chapas

La sera del 15 Agosto il vulcano Pacaya, in Guatemala, ha cominciato un altro parossismo con forti esplosioni di tipo stromboliano. L’evento, cominciato alle 19:15 ora locale, è stato accompagnato da tremore vulcanico ed esplosioni che hanno riversato flussi piroclastici a 500 metri sopra il cratere sommitale e lungo i fianchi della montagna. Le autorità competenti hanno subito emesso un bollettino di allerta, pur non essendo in grado di rilevare l’altezza del pennacchio dai dati satellitari. I villaggi limitrofi, dai quali sono state evacuate 32 persone a scopo precauzionale, hanno avuto a che fare con una notevole quantità di cenere. Dopo circa 2 ore l’attività ha cominciato a scemare. Il parossismo è seguito a giorni molto dinamici per l’area, che ha sperimentato un aumento della sismicità e della tefrite espulsa a 400 metri dal cratere Mackenney. Con un’altitudine di 2252 metri, il vulcano si trova all’interno del Dipartimento di Escuintla e rappresenta una vera e propria attrazione turistica. Si tratta di uno dei vulcani più attivi della regione.