Pre-Allerta Meteo, crollo termico e maltempo estremo tra 8 e 10 agosto: gli ultimi aggiornamenti confermano tutto!

/
MeteoWeb

11Mentre l’Italia vive la 2^ ondata di calore della stagione estiva (ribadiamo, infatti, per l’ennesima volta, che quella di giugno non può ritenersi tale per quant’è stata breve, debole e limitata solo a una porzione molto parziale del territorio italiano, all’estremo nord), gli occhi sono puntati a venerdì 9 agosto, la giornata della svolta: dopo altri 5 giorni di caldo (comunque senza particolari eccessi), la situazione cambierà drasticamente a causa di un poderoso affondo nord Atlantico che con ogni probabilità colpirà in pieno proprio l’Italia.
12Gli ultimi aggiornamenti confermano al 100% quanto sul MeteoNotiziario avevamo già scritto ieri in quest’articolo, lasciando ancora molti dubbi sul prosieguo di agosto e tante incertezze a lungo termine, ma anche molti elementi già chiari sull’evoluzione di giovedì 8, venerdì 9 e sabato 10. Se, infatti, non possiamo ancora sapere cosa accadrà dopo il 10 agosto, se questa sarà una sorta di svolta stagionale che anticiperà la fine dell’estate o se, invece, poi torneranno ancora il sole e il caldo anticiclonico (siamo comunque convinti che l’estate non finisca così presto e che sicuramente ci saranno altri periodi caratterizzati da mitezza e stabilità), siamo invece nelle condizioni di dire che l’anticiclone Sub-Tropicale che sta portando il caldo di questi giorni sull’Italia inizierà a mollare la presa sul Mediterraneo centrale già da mercoledì 7 e poi crollerà tra giovedì 8 e venerdì 9 sotto i colpi di una saccatura atlantica che potrebbe andare in cut/off proprio sull’Italia.
17Se andrà in cut/off o meno, trasformandosi in una pericolosissima goccia fredda che potrebbe poi arrivare anche sulle Regioni del sud compromettendo il prossimo weekend, non è ancora chiaro. Di certo c’è che tra giovedì e venerdì avremo altri fenomeni di maltempo estremo al centro/nord e soprattutto in pianura Padana con forti temporali, nubifragi, grandinate e probabilmente anche nuove trombe d’aria provocate dai contrasti termici tra l’aria fresca in arrivo e il caldo persistente ai bassi strati. Le temperature crolleranno di oltre 15°C in 24 ore, un tracollo davvero netto e rapido che sicuramente non si verificherà senza eventi di una certa rilevanza. Massima allerta, quindi, anche se ancora ci sono diversi giorni di tempo per affinare questa previsione e definirne meglio i dettagli.