Salute: attenzione alle vacanze in Grecia. In agguato la febbre del Nilo occidentale

MeteoWeb
Un meraviglioso panorama estivo dalle isole del mar Egeo
Un meraviglioso panorama estivo dalle isole del mar Egeo

Attenzione se si viaggia in Grecia, dove si rischia di imbattersi nel West Nile virus (febbre del Nilo occidentale) che ha appena fatto la sua ricomparsa in Europa, e nel Nord Europa, dove e’ in corso un’epidemia di epatite A simile a quella segnalata in Italia. Lo afferma l’ultimo bollettino settimanale dell’European Center of Diseases Control (Ecdc), che segnala tra le ‘minacce infettive’ anche il virus Mers per chi viaggia in Medio Oriente. Fino allo scorso primo agosto, spiegano gli esperti dell’agenzia, sono stati otto i casi di West Nile registrati in Europa, tutti in Grecia, in Attica e Tessalonica, mentre altri contagi sono stati segnalati in Russia, serbia, Macedonia e Israele. Recentemente anche in Emilia Romagna sono state trovate tracce nel virus nelle zanzare, ma senza casi nell’uomo. Per quanto riguarda invece l’epatite A, recentemente segnalata anche in Italia, le autorita’ di Finlandia, Svezia, Norvegia e Danimarca hanno confermato in tutto 106 casi, legati verosimilmente come nel caso italiano all’utilizzo di frutti di bosco congelati. ”Questi prodotti possono essere conservati per molti mesi – spiegano gli autori – quindi i casi piu’ recenti potrebbero essere dovuti a campioni non ritirati dal commercio”.