Salute: basta una fotografia della retina per capire se una persona è a rischio ictus

MeteoWeb

occhio umanoPotrebbe bastare una semplice ‘fotografia’ della retina per capire se una persona rischia l’ictus. Lo studio e’ pubblicato su ‘Hypertension’. “La retina fornisce informazioni sullo stato dei vasi sanguigni nel cervello – spiega l’autore principale Mohammad Kamran Ikram, del Singapore Eye Research Institute, presso l’universita’ nazionale di Singapore – L’immagine retinica e’ un modo non invasivo ed economico di esaminare i vasi sanguigni della retina”. I ricercatori hanno scattato una fotografia della retina (lo strato di cellule fotosensibili presente nella parte posteriore del bulbo oculare) di 2.907 pazienti con pressione alta. Tra chi soffre di pressione alta e’ molto diffusa la retinopatia, che comporta danni ai vasi sanguigni in seguito a ipertensione. Gli scienziati hanno suddiviso i pazienti in base al grado della malattia, da lieve a grave, e li hanno monitorati per 13 anni. Durante il follow-up, 146 partecipanti hanno sperimentato un ictus causato da un coagulo di sangue e 15 da un’emorragia cerebrale, e il grado della retinopatia si e’ rivelato essere ‘predittivo’ del rischio di avere un ictus. Il rischio di ictus associato all’alta pressione e’ del 35% superiore in persone che soffrono di retinopatia lieve rispetto al resto della popolazione, e superiore del 137% in persone con retinopatia moderata o grave. Anche nei pazienti in terapia, che riescono dunque ad avere un buon controllo della pressione del sangue, il rischio di un coagulo associato alla retinopatia lieve e’ aumentato del 96%, e del 198% in chi soffre della malattia in forma moderata o grave. “E ‘troppo presto per raccomandare cambiamenti nella pratica clinica – commenta Ikram – altri studi dovranno confermare i nostri risultati e valutare se l’imaging della retina puo’ essere utile per fornire ulteriori informazioni sul rischio di ictus nelle persone con pressione alta”.