Salute, eiaculazione precoce: quando parlarne non è più un tabù

MeteoWeb

IMPOTENZA 1L’eiaculazione precoce (in latino ejaculatio praecox) è forse il problema sessuale più comune negli uomini di tutte le età. Tale condizione medica è stata descritta per la prima volta come una sindrome clinica nel 1943 da Bernard Shapiro che distinse tra Tipo 1 e Tipo 2, in seguito classificati come Primaria e Secondaria.
Almeno una volta nella vita, tutti gli uomini si saranno trovati di fronte ad un episodio di eiaculazione precoce , che si verifica quando l’uomo, non riuscendo a dominare il proprio riflesso eiaculatorio durante il rapporto sessuale, raggiunge l’amplesso dopo una breve eccitazione sessuale.
Può derivare tra un intreccio di fattori sia emotivi (stress, stanchezza, ansia) che fisico-organici ( alcolismo, disfunzione erettile, eccitazione insufficiente, tensione muscolare).
Per ridurre l’ansia e lo stress, è importante ritagliarsi giornalmente uno spazio da dedicare a sé stessi.
L’“ansia da prestazione” si  riduce con l’autocontrollo, calmandosi prima di un rapporto sessuale, attraverso esercizi di meditazione, immaginazione o ipnosi.
Come si sa, una vita sessuale appagante  è alla base del funzionamento di qualsiasi relazione ed è un punto cruciale per lo stato di salute generale di una persona.
L’insoddisfazione sessuale può produrre sentimenti di delusione, frustrazione, rabbia, compromettendo l’intimità della coppia. L’uomo può essere percepito dalla partner come egoista, mentre il dialogo con la propria metà si rivela fondamentale per far emergere e curare il disturbo, al punto che molti uomini sostengono di essersi rivolti al medico per far aumentare il desiderio sessuale della loro compagna.
IMPOTENZA4Spesso il dialogo mostra che, in realtà,  anche l’uomo viva  malissimo questa situazione,  per cui è bene sempre esternare la propria ansia alla propria partner o ad un terapeuta.
Praticare uno sport costante aumenta la consapevolezza del proprio corpo
Durante il rapporto sessuale, mentre si flettono gli addominali o i muscoli , se si trattiene il respiro o se si sostiene con le braccia il proprio peso corporeo come ad esempio nella posizione sessuale del missionario, si crea tensione muscolare che può aumentare la comparsa dell’eiaculazione precoce.
Lo stretching e lo yoga possono essere di valido aiuto per ridurre la tensione muscolare nelle regioni pelviche ed addominali.
Per limitare la tensione muscolare, tra le posizioni sessuali consigliate vi sono quelle della partner sopra o di lato, piuttosto chequella del missionario, in cui  l’uomo, dovendo  sostenere il peso del proprio corpo sulle braccia, non fa altro che accrescerla.
Un metodo per controllare l’eiaculazione precoce è lo “start and stop”: la donna interrompe la stimolazione sessuale del proprio uomo non appena capta una sensazione di eccitazione maschile,  stringendo  delicatamente il pene sotto il glande, per poi  riprendere  la stimolazione…il tutto per dieci volte.
L’obiettivo di questa tecnica è quello di allungare il ciclo di risposta sessuale tra l’eccitazione e l’orgasmo.
alimentiUn occhio ora all’alimentazione: preferite una dieta ricca di omega 3 ed omega 6, contenute nel pesce, olio di semi di lino e noci.
Se avete colesterolo alto, optate per una dieta a basso contenuto di colesterolo e se soffrite di diabete, assumete poco zucchero.
Limone, pompelmo e uva servono a controllare gli impulsi eiaculatori ed il latte di mandorla, con l’aggiunta dell’afrodisiaco zafferano, migliora il desiderio sessuale .
Frutta e verdura sono ricche di antiossidanti ( vitamina C ed E), per cui  assumetene in grande quantità !
Lo zinco è il minerale simbolo della fertilità e della potenza, per cui basta una sola ostrica al giorno o 110 gr di carne di manzo magra, tacchino, fagioli o cereali per farvi una scorta di esso e provare un desiderio sessuale a lungo termine !
Ricordate che l’androsterone è un potente ormone maschile contro l’eiaculazione precoce, per cui, oltre a pulire i denti e a rinfrescare l’alito, il sedano (in cui è contenuto), può generare un’irresistibile attrazione nella vostra compagna che vi sarà praticamente incollata!
IMPOTENZA5Tra i rimedi farmacologici in commercio, troviamo farmaci antidepressivi (Prozac e Paxil), utilizzati a scopo terapeutico: tra i loro effetti collaterali vi è proprio il ritardo eiaculatorio. Questi farmaci possono prolungare la durata del rapporto, in quanto l’eiaculazione precoce è influenzata da deficit neurotrasmettitoriali (es. serotonina) e con la somministrazione di essi si va a correggere questi meccanismi.
Pochi uomini gradiscono il principio alla base di creme sensibilizzanti e spray: oltre a diminuire la sensibilità genitale e il piacere femminile, possono scatenare, anche se raramente , reazioni allergiche, per cui l’uso del preservativo può evitare questi effetti collaterali alla donna.
Se l’eiaculazione precoce è associata alla disfunzione erettile, si possono utilizzare sostanze vasoattive, come il Sildenafil, che favorisce il rilassamento della muscoltura liscia.