Salute: in estate, tra anziani aumenta del 30% il rischio di fratture da caduta per incidenti domestici

MeteoWeb

ANZIANOLa Societa’ italiana di radiologia medica (Sirm) lancia l’allarme: “Durante l’estate si prevede un aumento del 30% delle fratture da caduta causate da una momentanea perdita di conoscenza dovuta al caldo o piu’ semplicemente dalla mancanza di assistenza adeguata”. Secondo le statistiche dell’Inail – ricorda la Sirm – ogni anno sono circa 4,5 mln i casi di incidenti casalinghi (il 40% avviene in cucina) che riguardano gli anziani. “Se, da un lato, le famiglie non hanno piu’ i soldi per mantenere il proprio caro in una costosissima struttura o per pagare la badante – aggiungono gli esperti – la ‘spending review’ del decreto Salva Italia ha tagliato almeno 4 mld di euro di prestazioni sociali a favore degli anziani con la soppressione del fondo per la non autosufficienza”. “Il rischio di fratture e’ all’ordine del giorno nei mesi estivi- avverte Carlo Faletti, presidente della Sirm – con dati che non potranno che peggiorare”. Secondo Faletti le parti del corpo piu’ esposte al rischio sono il femore e il polso “in quanto la fragilita’ dello scheletro per osteoporosi espone maggiormente a tali fratture – precisa – camminando in casa a piedi nudi o con calze e ciabatte che non hanno aderenza sul terreno aumentando il rischio di inciampare o scivolare sul pavimento bagnato“. Sempre secondo l’ultimo rapporto dell’Inail e’ la cucina, con il 40% di incidenti, il luogo piu’ pericoloso della casa, seguita dal soggiorno (16%), dalla camera da letto (14%), dal bagno (10,5%) e dale scale (6,5%).