Salute: riducendo l’attività di un gene del metabolismo la vita può allungarsi del 20%!

MeteoWeb

origine della vitaUno  studio effettuato da ricercatori americani del National Institutes of Health,  pubblicato sulla rivista Cell Reports, ha dimostrato che un cambiamento in un singolo gene di un topo è stato in grado di aumentare la sua sopravvivenza del 20% e che l’effetto e’ stato diverso su ogni singolo organo. Riducendo l’attivita’ del gene mTOR, coinvolto nel metabolismo e nell’equilibrio energetico, e’ stato ottenuto un allungamento della vita media del 20 %  equivalente a circa 16 anni nell’uomo, portandolo a vivere in media 95 anni. La durata media della vita con i topi con l’mTOR ‘allentato’ per i topi maschi era 28 mesi e 31,5 per le femmine, rispetto a 22,9 mesi e 26,5 mesi per i topi normali. Il gene non ha pero’ influenzato allo stesso modo i vari organi. Per esempio, i topi riuscivano a conservare memoria e equilibrio man mano che invecchiavano, ma le loro ossa si deterioravano piu’ velocemente del normale. I risultati dello studio potrebbero migliorare le terapie messe in campo contro malattie legate all’invecchiamento come l’Alzheimer.