Salute: tacchi alti ad ogni costo e per tutti i gusti…ma con quali rischi?

MeteoWeb

PIEDI SCARPEI tacchi alti, si sa, sono uno dei simboli per eccellenza della femminilità, rappresentando una carta d’identità della donna: ci dicono tutto di lei, mettendo in risalto  la sua sensualità, la sua sessualità e le sue intenzioni. Fanno oscillare la pelvi, proiettando i seni in avanti e facendo salire il sedere, allungano le gambe e assottigliano la caviglia.  In realtà, è brutto dirlo, ma il tacco alto può  far davvero male! Può accorciare le fibre muscolari delle gambe, ispessire il tallone di Achille, costringere gli arti e la pianta del piede ad assumere una posizione innaturale.
La donna, spesso barcollando come un giocoliere mentre si esibisce su una fune, per paura di cadere flette le ginocchia, che si spostano in avanti, mentre il centro di gravità indietreggia per poi esser riportato in equilibrio. La curva dorsale si accentua, mentre quella lombare si riduce. Un vero problema per le donne poco sportive che vogliono sentirsi seducenti! Forse gli uomini potrebbero non persarla proprio così, dal momento che spesso il risultato è una camminata goffa, flettendo per compensazione le ginocchia, con conseguente riduzione di qualche centimetro dell’altezza! Se, al contrario, le ginocchia sono poco flesse, il vantaggio estetico si nota : per non cadere è necessario inarcare la schiena, portando indietro la parte alta del tronco, in modo che il sedere sporga più indietro, le gambe risultino slanciate e il torace più esposto in avanti. Si sa, un automassaggio  può alleviare i dolori post-serata con tacco12, ma i problemi possono andar ben oltre momentanee sofferenze e ad attestarlo è il notevole aumento di giovanissime colpite da alluce valgo o “piede a cipolla”, nonostante il disturbo interessi soprattutto donne comprese tra i 40 e i 60 anni. I tacchi alti, oltre ad una predisposizione genetica, sono le cause della deformità, che interessa la prima articolazione metatarso-falangea del primo dito del piede  e può essere risolta con un piccolo intervento di microchirurgia con anestesia locale.

Un’altra passione delle donne è il cioccolato. SCARPE DI CIOCCOLATA ARTISTAC’e’ chi l’ha vista davvero lunga e ha creato dele gustosissime scarpe di cioccolato ! Le geniali mani del maestro cioccolatiere Gary Furrell hanno dato vita a meravigliose creazioni che uniscono la moda e il cibo: per imitare le creazioni di Jimmy Choo e Christian Louboutin, veri artisti calzaturieri, ha dato vita a scarpe ricoperte di cioccolato, rivestite con altri strati colorati e glitterati e infine sigillate con smalto…tutto rigorosamente commestibile! Il valore di queste creazioni ammonta a circa 800 euro e di certo, pur  non placando la vostra sete di vanità, metterà a tacere i brontolii del vostro stomaco affamato!

SCARPA CIOCCOLATO AL LATTEE dopo i tacchi…ecco la comodità delle scarpe sportive Air Max della Nike, anch’esse imitate in versione cioccolatosa dal designer olandese Joost Goudrian, disponibili nelle due versioni, fondente e al latte; che pare siano state create non solo per omaggiare il marchio in questione, ma per deridere scherzosamente i collezionisti  che, dopo averle acquistate, le depongono gelosamente nell’armadio. Al di là delle  ultime tendenze modaiole o delle richieste insistenti di vostro marito, occhio all’uso dei tacchi alti: concedeteveli, ma con moderazione!