Salute: una protezione solare grazie alla barriera corallina australiana

MeteoWeb

tintarellaCreata una protezione solare contro i raggi Uva e Uvb a partire dalla barriera corallina australiana. Si tratta di un prodotto realizzato dalla societa’ Larissa Bright Australia, che sfruta i coralli della Grande Barriera Corallina. Gli scienziati del CSIRO australiano hanno dimostrato che i nuovi filtri Uv ottenuti in questo modo resistono sia ai raggi Uva che a quelli Uvb e sono incolori, ossia possono essere usati in ogni emulsione. Gli scienziati hanno impiegato due anni ad adattare il codice dello schermo solare dei coralli in modo da farlo diventare un ingrediente sicuro per una crema solare da adoperare negli uomini. Lo schermo solare dei coralli e’ stato elaborato e migliorato fino a creare un gruppo di 48 nuovi filtri. La ricerca si basa sul lavoro degli scienziati dell’Australian Institute of Marine Science, che sono stati i primi a scoprire le naturali capacita’ protettive della Grande Barriera Corallina contro i raggi solari.