Scienza: semplice sale da tavola cruciale per la produzione di nanostrutture di silicio

MeteoWeb

Credit: doctorlivenews

Un team  di  chimici dell’Oregon State University ha evidenziato un  composto che, riducendo  notevolmente i costi, potrebbe consentire la produzione commerciale di massa di nanostrutture di silicio, materiali che hanno un enorme potenziale di applicazioni, dall’elettronica alla biomedicina fino allo stoccaggio di energia. Si tratta del semplice sale da tavola. Il cloruro di sodio riesce, infatti, a risolvere un problema chiave nella produzione di nanostrutture di silicio, secondo lo studio statunitense presentato su Scientific Reports. Fondendo e assorbendo il calore in un momento critico durante una reazione magnesio-termica, il sale previene il crollo delle nanostrutture che i ricercatori stanno provando a creare. Il sale fuso puo’ successivamente essere eliminato per dissoluzione in acqua, riciclato e riutilizzato. L’uso del sale come “spazzino” del calore dovrebbe consentire la produzione di alta qualita’, in grandi quantita’ e a basso costo delle nanostrutture di silicio.