Spazio: Luca Parmitano riporterà a terra la fiaccola olimpica

MeteoWeb

parmitano07L’astronauta italiano Luca Parmitano l’11 novembre prossimo riporteraà sulla Terra a bordo della capsula spaziale Soyuz TMA-09M la fiaccola olimpica di Sochi 2014. La torcia raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale il 7 novembre a bordo della navicella che dal cosmodromo russo di Baikonur in Kazakistan portera’ nello spazio il cosmonauta russo Vladislavovich Tyurin, l’americano Rick Mastracchio e il giapponese Koichi Wakata. L’agenzia spaziale russa Roscosmos al fine di portare la fiaccola olimpica nello spazio e non stravolgere l’itinerario della staffetta olimpica ha anticipato il lancio della missione Soyuz TMA-11A di oltre due settimane. A far ‘passeggiare’ la fiaccola non sarà Parmitano, impegnato nelle operazioni di rientro sulla Terra, bensì i russi Oleg Kotov e Sergei Ryazansky che a fine settembre raggiungeranno la Iss. Per motivi di sicurezza e di fattibilità, all’interno della fiaccola spaziale non ci sarà un fuoco ‘vivente’ ma una luce artificiale. Per Parmitano si tratta comunque di una bella soddisfazione personale e per la sua missione ‘Volare’ iniziata il 29 maggio scorso. Oltre all’astronauta siciliano, pilota sperimentatore dell’Aeronautica militare, a riportare sulla terra la fiaccola delle Olimpiadi di Sochi anche la statunitense Karen Nyberg ed il russo Fyodor Yurchikhin. Sara’ la prima volta che il ‘fuoco di Olimpia’ raggiungera’ lo spazio. Sia nel 1996 per le Olimpiadi estive di Atlanta sia per quelle del 2000 di Sydney era stato ipotizzato di far viaggiare la fiaccola olimpica a bordo dello Space Shuttle ma l’idea era poi tramontata.