Spazio: trovata acqua magmatica sulla superficie lunare

MeteoWeb

Luna GalileoGli scienziati del Johns Hopkins University Physics Laboratory hanno usato i dati raccolti dalla Nasa grazie agli strumenti a bordo della sonda indiana Chandrayaan-1 per individuare la presenza di acqua magmatica sulla superficie lunare. In particolare, i dati provenienti dallo strumento Moon Mineralogy Mapper, detto M3, costruito dalla Nasa. Si tratta della prima volta che viene rilevata la presenza di acqua all’interno di granelli minerali sulla superficie del nostro satellite. M3 ha esaminato il cratere Bullialdus, posizionato vicino all’equatore della Luna. Il picco centrale del cratere e’ costituito da rocce che si sono formate nelle profondita’ della crosta lunare e nel mantello quando il magma era bloccato in profondita’. ‘La roccia, che normalmente si trovava molto sotto la superficie, e’ stata portata in superficie a causa dell’impatto che ha formato lo stesso cratere” ha spiegato Tachel Klima, fra gli autori della ricerca. ”Confrontando con i suoi dintorni, abbiamo scoperto che la porzione centrale di questo cratere conteneva un significativo numero di idrossile, molecola composta da un atomo di ossigeno e uno di idrogeno, che e’ la prova che la roccia conteneva acqua che si era originata sotto la superficie lunare”.