Un anno dalla morte di Neil Armstrong: il ricordo della NASA

MeteoWeb

neil_armstrongNella giornata di ieri la NASA ha ricordato l’astronauta Neil Armstrong con un toccante video musicale del cantautore Eric Brace, dal titolo “Tranquillity Base“. Venuto a mancare all’età di 82 anni, Armstrong è ricordato nella storia come il primo uomo a mettere piede sulla superficie della Luna, in qualità di comandante della missione Apollo 11. Aviatore della marina militare statunitense, pilota collaudatore e astronauta, Neil cominciò nello stato natale dell’Ohio, dove ha prestato servizio presso la NACA Lewis Research Center, divenuto poi Glenn Research Center della NASA, a Cleveland. Ha prestato servizio come pilota di ricerca, ingegnere e astronauta per la NASA, collaudando oltre 200 modelli tra aerei, razzi, elicotteri e alianti. Partecipò inoltre alla missione Gemini 8 del 1966, prima di prendere parte a quella che sarebbe stata la sua missione più importante. Dopo quel magico 21 Luglio 1969, l’astronauta ha prestato servizio come amministratore associato della NASA, prima di ritirarsi dall’agenzia spaziale. Tra il 1971 e il 1979, tra le altre cose, ha insegnato come professore universitario presso l’Università di Cincinnati, oltre ad essere stato nominato presidente della società Computing Technologies for Aviation, Inc., a Charlottesville, in Virginia. Neil era un grande sostenitore dei voli spaziali suborbitali commerciali, ma era scettico riguardo al piano della NASA di fare affidamento su nuove astronavi private. Armstrong ha lasciato la moglie Carol e due figli.