Valanga Monte Bianco: la guida travolta è in gravissime condizioni

MeteoWeb

valanghe4Versa in condizioni disperate all’ospedale di Annecy la guida alpina della sezione delle guide di Courmayeur, Giorgio Passino, originario di Biella, che nella notte e’ stata travolta dalla valanga staccatasi lungo la via normale del Monte Bianco all’altezza del Mont Blanc du Tacul. Nella tragedia hanno perso la vita due alpiniste italiane. Stando ad alcune ricostruzioni che giungono dalla Francia, a provocare la slavina sono stati blocchi di ghiaccio.I tre alpinisti, travolti e sepolti dalla massa di neve e ghiaccio, sono stati trovati dalle squadre di alta montagna della Gendarmeria francese (PGHM) all’interno di un crepaccio. La guida assieme alle due clienti avevano lasciato alle 2 del mattino il rifugio des Cosmiques posto a 3.613 metri e considerato uno dei punti di partenza delle ascensioni nel massiccio del Monte Bianco. Migliaia di turisti affollano ogni anno le Alpi francesi, e ogni anno qualcuno perde la vita. Ogni estate sono circa 20.000 gli appassionati d’alpinismo che tentano di raggiungere la vetta del Monte Bianco, la piu’ alta in Europa occidentale. L’incidente piu’ grave degli ultimi anni risale allo scorso luglio, quando nove scalatori europei – tre tedeschi, uno svizzero, due spagnoli e tre britannici – sono stati inghiottiti da una valanga mentre tentavano di raggiungere la vetta della montagna.