Allerta Meteo: domani il maltempo si sposta al Sud e sarà molto intenso. Il bollettino della protezione civile

MeteoWeb

30092013_domani_d0La forte ondata di maltempo che sta colpendo l’Italia, coinvolgendo in questa ultima domenica di settembre tutto il centro/nord, da domani si sposterà al Sud dove avremo forti temporali, nubifragi e grandinate. Come accaduto già oggi in Toscana, anche domani non sono da escludere dei fenomeni vorticosi (trombe d’aria e trombe marine) anche nel meridione. Ecco le previsioni della protezione civile:

IL BOLLETTINO PER DOMANI, LUNEDI’ 30 SETTEMBRE 2013:

Precipitazioni:
– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte settentrionale, settori prealpini occidentali della Lombardia, settori tirrenici di Campania, Basilicata e Calabra centro-settentrionale e sulla Puglia meridionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Marche meridionali e settori adriatici di Abruzzo e Molise e sulla Puglia settentrionale, con quantitativi generalmente moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria, sui restanti settori alpini e prealpini della Lombardia e su Trentino Alto Adige, settori di pianura del Veneto, settori orientali dell’Emilia Romagna, Liguria di Levante, Toscana, Umbria, settori orientali e meridionali del Lazio e settori settentrionali della Sicilia con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del territorio nazionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in generale diminuzione, anche sensibile specie sulla Pianura Padana ed al meridione.
Venti: forti dai quadranti occidentali con locali raffiche di burrasca sulle due isole maggiori e sulla Calabria; forti meridionali, in rotazione da nord-ovest con locali raffiche di burrasca, sulla Puglia; forti nord-orientali con raffiche di burrasca sui settori adriatici di Veneto e Friuli Venezia Giulia; localmente forti nord-occidentali sui settori adriatici di Marche, Abruzzo e Molise; forti raffiche durante le manifestazioni temporalesche.
Mari: molto mossi il Mare e Canale di Sardegna, il Tirreno centro-meridionale, lo Stretto di Sicilia, lo Ionio settentrionale e l’Adriatico settentrionale e meridionale.

01102013_dopodomani_d0IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, MARTEDI’ 1 OTTOBRE:

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori adriatici di Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale, sui settori settentrionali della Sicilia e sulla Calabria meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio, sui restanti settori di Abruzzo, Molise, sul resto del meridione della penisola e sui settori alpini centro-orientali, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: massime in rialzo anche sensibile al Nord e sulle regioni centrali tirreniche.
Venti: forti nord-occidentali su Abruzzo, Molise e regioni meridionali, con raffiche di burrasca sui settori adriatici e ionici e sulla Sicilia.
Mari: molto mossi l’Adriatico centrale e tutti i bacini meridionali, con tendenza a generale e graduale attenuazione del moto ondoso.