Clima, Castellari (IPCC): area mediterranea subirà una maggiore frequenza di ondate di calore

MeteoWeb

MEDITERRANEOIl bacino del Mediterraneo subira’ probabilmente entro la fine del secolo un aumento delle temperature, una diminuzione della precipitazione media e una maggiore frequenza di ondate di calore. Questa – spiega Sergio Castellari, dell’Ipcc, focal point per l’Italia – la proiezione contenuta nel Sommario per i policymakers del Primo gruppo di lavoro (‘Le basi scientifiche del cambiamento climatico’) del V Assessment Report dell’Intergovernmental Panel for Climate Change. “Il rapporto non parla dell’Italia – fa notare Castellari – ma solo dell’area del Mediterraneo. Per sapere di piu’ bisognera’ attendere marzo, quando sara’ reso noto il secondo volume, dove ci sara’ un focus sulle caratteristiche regionali”.