Costa Rica, un anno fa il forte terremoto (magnitudo 7.6) nella penisola di Nicoya

MeteoWeb

costarica

Il 5 settembre del 2012 un terremoto di magnitudo 7,6 colpiva lo stato di Costa Rica, nell’America Centrale. Ci furono due vittime e numerosi danni materiali. Nelle ore successive alla scossa, che venne avvertita distintamente anche nei confinanti Panama e Nicaragua, venne diramata un’allerta tsunami, che venne poi ritirata successivamente.

L’epicentro fu localizzato a circa 13 chilometri dalla località costiera di Cangrejal, nella penisola di Nicoya (provincia di Guanacaste), mentre l’ipocentro fu localizzato ad una profondità di circa 13 km. Le scuole e gli edifici pubblici vennero evacuati per un giorno intero, e ci furono episodi di panico fra le persone. I danni del terremoto agli edifici e ad alcune infrastrutture furono molto gravi, e la ricostruzione nel paese è ancora in corso.

Dal punto di vista geologico la rottura che produsse il terremoto portò a uno slittamento di 2 metri e mezzo dei due blocchi divisi dalla faglia. Tettonicamente l’area è caratterizzata dalla subduzione della Placca di Cocos sotto quella Caraibica.