Fuoriuscita tossica in Cina: morte tonnellate di pesce a causa di ammoniaca nel fiume Fuhe

MeteoWeb

tonnellate di pesce mortoUno scempio ambientale. Non può essere definito con altri termini l’incidente provocato dall’azienda cinese Hubei Shuanghuan, produttrice di carbonato di sodio e cloruro di ammonio per fertilizzante, che ha causato la morìa di tonnellate di pesce nel fiume Fuhe. Affluente del Fiume Azzurro (il più lungo del paese e fonte di acqua potabile per milioni di residenti), le sue acque sono presto state contaminate con una grossa quantità di ammoniaca che si è espansa velocemente lungo il suo corso. I test successivi effettuati dalle autorità locali hanno rilevato una quantità ben superiore alle norme consentite, pari a 196 milligrammi per litro. Centodieci tonnellate di pesci, appartenenti a diverse specie, non sono sopravvissuti. A rendere ancora più evidente lo scempio antropico, le ruspe a i mezzi pesanti utilizzati per ripulire il corso d’acqua dalle carcasse.