Inondazioni in Messico, continuano le operazioni di ricerca: territorio devastato, il punto della situazione

MeteoWeb

messico4Continuano le operazioni di ricerca delle 68 persone disperse in Messico a La Pintada a causa di una frana provocata lunedì dalle forti piogge e inondazioni. Sinora i corpi di due persone sono stati recuperati, ma non è chiaro se queste fossero sulla lista. Intanto, nella notte il presidente Enrique Pena Nieto e suoi ministri in conferenza stampa hanno riferito che il bilancio di allagamenti e frane causati dalle perturbazioni Manuel e Ingrid è salito a 101 vittime. I dispersi non sono conteggiati, quindi il numero sembra destinato a salire ancora. Le autorità stanno anche cercando un elicottero della polizia federale, scomparso durante le operazioni di soccorso sulla costa del Pacifico colpita dal maltempo. A bordo si trovavano tre persone che tornavano dal villaggio montano di La Pintada. Negli Stati di Guerrero, hanno riferito le autorità, 58mila turisti sono stati evacuati e le operazioni proseguono in attesa che gli aeroporti riprendano a funzionare. “Guerrero è lo Stato con i maggiori danni e questo è il motivo per cui resterò qui, sarò qui nel fine settimana”, ha annunciato il presidente. Ha anche cancellato il viaggio a New York dove avrebbe dovuto partecipare all’Assemblea generale Onu. Le comunità più isolate delle montagne dello Stato non sono ancora state raggiunte dai soccorritori.