Maltempo nel Lazio, forti temporali nella notte: i dati pluviometrici

MeteoWeb

piogge lazioÈ stata una serata temporalesca un po’ in tutto il Lazio quella di ieri. A Roma, il temporale è arrivato verso le 20, con fulminazioni e pioggia forte che sono andati avanti fino a notte, a carattere sparso. Le precipitazioni sulla Capitale hanno avuto carattere disomogeneo: le precipitazioni cadute in serata al pluviometro Collegio Romano (zona centro) sono state solo di pochi mm. Il dato finale della giornata è di 11 mm, caduti però soprattutto in mattinata come vi abbiamo raccontato ieri. Anche a Roma sud il temporale serale ha lasciato solo pochi mm, che si sono aggiunti ai circa 11 mm caduti in giornata. A Roma nord invece le piogge serali e notturne cumulate sono state di 12 mm, mentre quelle cadute nell’arco della giornata erano state 13 mm (dato finale: 25 mm).

A Roma nord-est, nel quartiere Montesacro, il dato dell’Ufficio Idrografico della Regione Lazio parla di 17 mm caduti a partire dalle 20, ora di arrivo del temporale, che si sono aggiunti ai 13 mm caduti nell’arco della giornata (dato finale: 30 mm).

Maggiormente colpite dai temporali sono state altre aree del Lazio, in particolar modo lungo l’Appennino: uno dei punti con maggior accumulo è presso il pluviometro di Licenza, vicino Tivoli sui Monti Lucretili: qui il dato finale registrato questa mattina è di quasi 60 mm di pioggia caduta. A Tivoli il temporale serale andato avanti fino a notte ha lasciato circa 25 mm, ed il dato finale della giornata è di 45 mm. Sempre nell’area dei Monti Lucretili, presso Moricone, dalle 20 di ieri alle 7 di stamane risultano caduti circa 30 mm di pioggia.

Anche l’area delle Sabina è stata interessata da forti temporali con accumuli di decine di mm, così come diverse aree della Tuscia (Rocca Respampani, vicino Tuscania: 18 mm, Ronciglione: 14 mm)  e del rietino (Colli sul Velino: 23 mm caduti nella notte. Sorgenti del Peschiera: 20 mm nella notte).

Intanto questa mattina è tornato il sole sulla Capitale.

I dati forniti sono dell’Ufficio Idrografico e Mareografico della Regione Lazio.