Messico, la tempesta “Manuel” si rinforza nuovamente e minaccia la Baja California

MeteoWeb

01Non migliorano le condizioni metereologiche in Messico colpito, per la prima volta dal 1958, da due cicloni successivi, Ingrid e Manuel, che hanno causato inondazioni che finora hanno provocato 60 morti ed intere aree, come la citta’ turistica di Acapulco, bloccate. I metereologi spiegano che la depressione tropicale “Manuel’ potrebbe nelle prossime ore recuperare la forza di tempesta tropicale colpendo la penisola della Baja California, nel nord est del Messico. Mentre una nuova perturbazione in arrivo dai Caraibi minaccia di aggravare la situazione. Intanto, sono stati chiusi alle piccole imbarcazioni i porti di Los Cabos e Laz Paz nella penisola. Lo stato piu’ colpito e’ quello di Guerrero sul Pacifico, dove si trova Acapulco dove 40mila turisti, in maggioranza messicani che si erano recati nella famosa localita’ balneare per la Festa dell’Indipendenza, sono rimasti bloccati dalle inondazioni e le frane che hanno interrotto le strade che collegano Acapulco con Citta’ del Messico. Da ieri e’ stato avviato un ponte aereo, con aerei commerciali e militari, che finora ha fatto rientrare 3mila turisti.