Salute: inoculato con successo vaccino per la Siv (equivalente dell’Hiv) nei macachi, a breve test sull’uomo

MeteoWeb

MACACO - CopiaUno studio internazionale, coordinato dalla Oregon Health and Science University e  pubblicato dalla rivista Nature, afferma che il il vaccino  per la Siv, l’equivalente dell’infezione da Hiv nelle scimmie, funziona ed è stato ottenuto con una metodologia che potrebbe essere valida anche nell’uomo. Esso è stato inoculato in 16 macachi, poi esposti a un ceppo particolarmente aggressivo del virus che uccide le scimmie in meno di 2 anni, e 9 hanno sviluppato la malattia. I ricercatori, per ottenerlo, hanno modificato il Citomegalovirus, facendo in modo che attivasse le difese immunitarie contro il Siv.  Gli autori spiegano che nelle scimmie che sono risultate immuni, l’infezione si è sviluppata in un primo momento, ma  è stata stroncata dall’intervento delle cellule immunitarie, che sembrerebbero in grado di eradicare il virus. Louis Picker, l’autore principale , spiega al sito della Bbc che  è un pò eccessivo parlare di eradicazione, dato che ci può essere una cellula che non hanno analizzato ancora contenente il virus, ma di sicuro il Siv è sparito in una grandissima parte delle cellule. L’esperto afferma che i test sull’uomo potrebbero partire entro 2 anni, ma prima devono essere sicuri dell’assoluta sicurezza del vaccino, anche se il virus utilizzato è stato attenuato molto per renderlo meno inoffensivo.