Un insolito anello di radiazioni intorno alla Terra

MeteoWeb

anelloSin dalla scoperta delle fasce di Van Allen, avvenuta nel 1958, gli scienziati credevano che la Terra fosse circondata da due anelli di particelle altamente cariche a forma di ciambella. Nel Febbraio di quest’anno, un team di scienziati con a capo il geofisico Yuri Shprits, ne ha scoperto un terzo posizionato nel mezzo, che grazie ad un recente studio, ha mostrato elettroni ultrarelativistici, guidati da processi fisici molto diversi da quelli tipicamente osservati. Questa cintura può rappresentare un grave pericolo per i satelliti e per i veicoli spaziali, con rischi che vanno da lievi anomalie al completo fallimento del loro funzionamento. La velocità degli elettroni ultrarelativistici è molto vicina a quella della luce e l’energia del loro movimento è diverse volte più grande dell’energia contenuta nella loro massa quando sono a riposo. Dal momento della scoperta, le fasce di Van Allen non possono più essere considerate come un’unica massa di elettroni, dal momento che reagiscono in modi differenti a seconda dei “disordini spaziali”. La scoperta non è solo che la punta dell’iceberg, dal momento che vige la necessità di comprendere quale sia la loro origine e le esatte dinamiche di movimento. L’obiettivo principale è ora quello di capire le diversità tra gli elettroni ultrarelativistici e quelli a bassa energia.