Allerta Meteo della protezione civile: “forti temporali in arrivo al nord”

MeteoWeb

protezione civileUna vasta perturbazione di origine atlantica, in procinto di portarsi sull’Europa nord-occidentale, nella giornata di martedi’ convogliera’ un flusso di correnti sud-occidentali in quota, umide ed instabili, sulle regioni settentrionali, dando luogo a fenomeni piu’ intensi e persistenti sulle aree a ridosso dei settori alpini e prealpini centro-orientali e sulla pianura veneto-friulana. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede, dalle prime ore di domani, martedi’ 29 ottobre, precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Lombardia, in estensione nel corso della stessa giornata a Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni potranno dare luogo a rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile seguira’ l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

29102013_domani1_d0IL BOLLETTINO PER DOMANI, MARTEDI’ 29 OTTOBRE 2013:

Precipitazioni:
– diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini, prealpini e di pianura settentrionale di Lombardia e Veneto e su Trentino, Friuli Venezia Giulia e Liguria di Levante, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, generalmente più significativi sulle aree a ridosso dei settori alpini e prealpini, fino a puntualmente molto elevati sui settori prealpini della Lombardia centro-orientale;
– da sparse a diffuse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Triveneto e della Liguria, sull’alta Toscana e sull’Appennino emiliano, con quantitativi cumulati moderati;
– da isolate a sparse sul resto della Lombardia e su Valle d’Aosta e Piemonte, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nebbie in banchi nelle ore notturne e mattutine sulle zone di pianura del Nord e localmente sulle zone pianeggianti, vallive e litoranee tirreniche del Centro-Sud.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti o di burrasca sud-occidentali sull’Appennino settentrionale e localmente su quello umbro-marchigiano, tendenti ad attenuazione.
Mari: tendente a molto mosso dalla serata il Mar di Sardegna.

30102013_dopodomani1_d0IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, MERCOLEDI’ 30 OTTOBRE 2013:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Trentino Alto Adige, settori alpini prealpini del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria di Levante, Emilia occidentale ed alta Toscana, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse sul resto di Liguria, Veneto ed Emilia Romagna e sui settori pianeggianti e pedemontani del Piemonte, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nebbie in banchi nelle ore notturne e mattutine sulle zone di pianura, vallive e litoranee delle regioni centrali tirreniche e su quelle delle regioni meridionali, specie sui settori ionici.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti settentrionali sui settori occidentali della Sardegna e sulla Liguria centro-occidentale; tendenti a forti nord-orientali sull’alto versante adriatico, con raffiche di burrasca sul triestino.
Mari: molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna ed il Mar Ligure settore di Ponente al largo; tendente a molto mosso dalla serata l’Adriatico settentrionale.