Allerta Meteo, la protezione civile conferma fenomeni estremi nelle prossime ore al centro/nord: il bollettino completo

MeteoWeb

Logo_protezione_civile_nazionale_200x200Un sistema frontale atlantico, in transito sull’Europa centrale, interessa anche parte della nostra penisola, causando condizioni di marcata instabilità sulle regioni settentrionali e su quelle centrali del versante tirrenico. Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede dal pomeriggio/sera di oggi, mercoledì 23 ottobre, il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria e Toscana. Precipitazioni dello stesso tipo sono previste, inoltre, su Emilia-Romagna, Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia, in estensione, nel corso della giornata di domani, al Lazio. I fenomeni potranno dare luogo a rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito del Dipartimento della Protezione Civile sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.

24102013_domani_d0IL BOLLETTINO PER DOMANI, GIOVEDI’ 24 OTTOBRE 2013:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante e versante occidentale della Toscana, con quantitativi cumulati localmente elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Appennino Emiliano, resto Toscana, Lazio settentrionale, Friuli Venezia Giulia e settori alpini e prealpini del Veneto, con quantitativi cumulati moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, resto di Triveneto ed Emilia-Romagna, Liguria centrale, Umbria, Lazio centrale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Piemonte orientale e settentrionale, settori occidentali di Marche ed Abruzzo, Sardegna settentrionale e resto del Lazio, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nottetempo ed al primo mattino, locali foschie o nebbie in banchi sulle aree pianeggianti e vallive del centro.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti meridionali su Liguria e settori costieri della Toscana.
Mari: molto mossi il Tirreno settentrionale ed il Mar Ligure, con moto ondoso in attenuazione.