Allerta Meteo, piogge alluvionali al centro/nord tra oggi e domani: le mappe e il bollettino dell’aeronautica militare

/
MeteoWeb

01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: sull’Italia centro-meridionale permane un’area di alta pressione che assicura generali condizioni di stabilita’ atmosferica; al nord il transito di una perturbazione di origine atlantica accompagnata da aria umida e instabile porta precipitazioni anche intense su Piemonte, Lombardia e Liguria in successiva estensione al resto del nord e alla Toscana. Tempo previsto fino alle 24 di oggi: – al nord: molto nuvoloso o coperto con piogge da sparse a diffuse sul settore di nord ovest e sulla Lombardia; le precipitazioni risulteranno piu’ intense su Liguria, specie area di levante, sulle zone montane e pedemontane di Piemonte e sulla Lombardia in generale. Tendenza verso sera ad attenuazione dei fenomeni tra Liguria di ponente e Piemonte. Nuvolosita’ inizialmente meno intensa su triveneto ed Emilia Romagna, ma con nubi in rapida intensificazione e piogge o rovesci in arrivo dalla tarda mattinata. Nel pomeriggio, le precipitazioni si presenteranno in forma piu’ intensa e tenderanno ad interessare le aree collinari e montuose di nordest e l’Appennino Emiliano. Foschie e banchi di nebbia in parziale dissolvimento nella pianura Padano-Veneta e coste romagnole.
02centro e Sardegna: nuvolosita’ via via piu’ diffusa ma in genere poco consistente, sia sulla Sardegna che sul centro peninsulare salvo la Toscana dove le nubi tenderanno ad essere compatte gia’ dalla mattina e saranno all’origine di rovesci e temporali dapprima isolati poi piu’ frequenti risultando di forte intensita’ sulla parte piu’ settentrionale della regione. Foschie e banchi di nebbia nelle vallate e lungo i litorali in dissolvimento nel corso della mattinata. – al sud e Sicilia: cielo sereno o poco nuvoloso, ma con velature in intensificazione nel corso del pomeriggio ad iniziare da Sicilia e regioni del versante tirrenico, in successiva estensione al resto del sud. Foschie e locali banchi di nebbia nelle vallate interne e nelle pianure pugliesi tenderanno a dissolversi velocemente in mattinata.Temperature: in lieve aumento al nord, specie tra regioni di nordovest ed Emilia Romagna, per lo piu’ stazionarie sul resto del paese. Venti: deboli variabili o al piu’ di provenienza mediamente settentrionale sulle regioni ioniche; da deboli a moderati dai quadranti meridionali sulle rimanenti regioni, con ulteriori rinforzi su Sardegna, Liguria di levante e regioni tirreniche centro-settentrionali. Mari: da poco mossi a localmente mossi l’Adriatico, lo Ionio ed il Tirreno sud orientale. Mossi o molto mossi tutti gli altri mari.

03Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, giovedi’ 24 ottobre: – al nord: ancora una nuvolosita’ abbastanza diffusa soprattutto tra Liguria di levante, Lombardia, Emilia Romagna e Triveneto. Le nubi saranno accompagnate da precipitazioni inizialmente sparse e localmente ancora intense, specie sulle zone montane e pedemontane di nordest, ma perderanno gradualmente di consistenza nel corso del pomeriggio per poi risultare isolate a fine giornata. Prevalenza di schiarite su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria di ponente. – al centro e Sardegna: cielo in prevalenza molto nuvoloso su tutte le regioni con nubi piu’ compatte tra Toscana e settori centro settentrionali di Umbria e Marche. La nuvolosita’ sara’ associata a piogge sparse che tenderanno a lambire anche l’alto Lazio ma che risulteranno ancora intense sulle aree tirreniche e settentrionali della Toscana. Graduale attenuazione dei fenomeni dal tardo pomeriggio-sera. – al sud e Sicilia: ampi spazi di cielo sereno saranno gradualmente sostituiti da nubi medio-alte stratiformi che andranno ad interessare la Sicilia occidentale e la Campania per poi dirigersi anche verso il resto del sud. La copertura nuvolosa non sara’ comunque associata a fenomeni di particolare rilievo. Temperature: minime in aumento al centro ed al nord e in genere stazionarie sul resto del territorio; massime in lieve aumento al nordovest, in diminuzione al centro e Sardegna e stazionarie al sud. Venti: ancora di provenienza in genere meridionale un po’ su tutte le regioni: di debole intensita’ al nord e sulle aree ioniche e su quelle del basso Tirreno; moderati sul resto del territorio. Mari: poco mossi Ionio e basso Tirreno; da poco mosso a localmente mosso l’Adriatico; mossi o molto mossi i rimanenti mari ma con moto ondoso in graduale attenuazione ad iniziare dai bacini piu’ occidentali.