Costa Concordia: il cadavere ritrovato è quello di Russel Rebello, il cameriere-eroe

MeteoWeb

TOPSHOTS-ITALY-SHIPPING-TOURISM-DISASTER-SALVAGEAll’Isola del Giglio i sommozzatori dei Vigili del Fuoco hanno individuato stamattina, all’interno della Costa Concordia all’altezza del ponte 3, i resti del corpo di uno dei due dispersi: alcuni particolari farebbero ritenere possibile che si tratti del giovane Russel Rebello, l’indiano 33enne che lavorava come cameriere sulla nave, morto mentre cercava di aiutare gli altri passeggeri a salvarsi.
Lo ha comunicato in una nota la struttura del commissario delegato per l’emergenza Concordia, sottolineando che prima di darne comunicazione agli organi di informazione sono stati informati i familiari.