Estese bonacce sui mari che circondano l’Italia, colpa del campo barico livellato sul bacino centrale del Mediterraneo

MeteoWeb

25Il possente promontorio anticiclonico di blocco che da giorni dominata su gran parte del vecchio continente, tendendo a rafforzarsi ulteriormente grazie ad un significativo aumento del geopotenziale in quota, sta peraltro rallentando la ventilazione a tutte le quote, in prossimità del Mediterraneo centro-orientale e dell’area balcanica, rendendola alquanto “debole” nei bassi strati, specie fra l’Adriatico, il mar Ionio ed il basso Tirreno orientale. Su questi bacini si stanno verificando diffuse bonacce, tanto che nelle ore notturne l’aria resterà immobile, con estese calme di vento che rendono tali bacini calmi, piatti come una immensa piscina. Le bonacce più intense si realizzeranno proprio a ridosso del basso Tirreno occidentale e del mar Ionio, dove il campo barico estremamente “livellato” renderanno i flusso eolico alquanto “lasco” nei bassi strati.