Forme dell’erosione: le Piramidi di Segonzano, in provincia di Trento [FOTO]

/
MeteoWeb

piramidi di SegonzanoSi chiamano omeni di Segonzano e sono formazioni geologiche piramidali molto particolari situate in provincia di Trento, nella Valle di Cembra lungo il letto del torrente Avisio. Per la loro forma sono anche chiamate Piramidi di Segonzano, e sono formate di ciottoli e sfasciumi rocciosi misti ad argilla. In cima, ad un’altezza che talvolta raggiunge i 20 metri, si trova in molte di queste piramidi un grosso macigno, che sembra appoggiato alla struttura.

Sono geologicamente molto recenti, risalgono a 50 mila anni fa e furono originate dall’azione delle acque meteoriche sul deposito morenico lasciato dai ghiacciai quaternari dell’Avisio. Sopra alla morena glaciale si era depositata una frana di grossi massi di porfido, sotto il cui peso il materiale morenico si è compattato. L’erosione ha scavato in profondità, lasciando però isolati alcuni tratti, grazie alla protezione del masso sovrastante che ha funto da cappello impedendo l’erosione del materiale sottostante. Il risultato è questo imponente fenomeno geologico, molto studiato e conosciuto in tutto il mondo.

Recentemente è stato attrezzato un comodo sentiero, con pannelli didattici e punti panoramici. L’ingresso è a pagamento.