Genova: al via il Festival della Scienza

MeteoWeb

Festival della ScienzaA Genova prenderà il via oggi, alla presenza del ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, l’undicesima edizione del Festival della Scienza. La manifestazione, che quest’anno sarà dedicata al tema della “Bellezza”, animerà il capoluogo ligure fino al 3 novembre con conferenze, mostre, oltre ottanta laboratori e spettacoli. “Scienza e bellezza -afferma il direttore del Festival Vittorio Bo- hanno un legame fortissimo. E l’obiettivo del Festival è proprio questo: rendere bello tutto ciò che facciamo”.   A dare il via idealmente alla manifestazione, ideata e organizzata dall’Associazione Festival della Scienza con il sostegno di Regione Liguria, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Comune di Genova, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Compagnia di San Paolo, Fondazione Edoardo Garrone, Fondazione Carige e in partnership con Telecom Italia ed Eni, saranno proprio i ragazzi nati nel giorno dell’inizio dell’avventura, dieci anni fa. Alla cerimonia di inaugurazione del festival, che si terrà oggi alle 16 a Palazzo Ducale, oltre al ministro Orlando, prenderanno parte tra gli altri il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, il sindaco di Genova, Marco Doria e l’ambasciatore in Italia della Repubblica di Corea, Paese ospite di questa edizione, Jae-Hyun Bae.  Nel giorno dell’inaugurazione a Palazzo Ducale è in programma dalle 16 e 45 una conferenza che affronterà il tema della scienza come “cultura per cambiare la politica”, con Manuela Arata, Vittorio Bo, Elena Cattaneo e Armando Massarenti. Alle 17 e 45 la manifestazione proseguirà con la conferenza spettacolo di David Rothenberg “La sopravvivenza del più bello”.   Evento clou di oggi, alle 21, sarà lo spettacolo “Quello che non so”, un percorso sperimentale e pirotecnico alla scoperta di alcuni dei misteri più affascinanti della ricerca contemporanea attraverso una doppia narrazione: scientifica e poetica. In scena, immagini, video, letture, performance artistiche e del dialogo con scienziati e fisici, come i protagonisti della scoperta del bosone di Higgs, Fabiola Gianotti e Guido Tonelli del Cern, Caterina Biscari, direttore del laboratorio Cells-Alba di Barcellona e Antonio Zoccoli, docente e ricercatore del progetto Cms. A dirigere questa orchestra di voci sarà Marco Castellazzi, conduttore della trasmissione di Rai 3 GeoScienza.