In Australia si teme “mega-incendio” nelle vicinanze di Sydney: il punto della situazione

/
MeteoWeb

BXEMlyECcAAXotMCorsa contro il tempo in Australia per circoscrivere i diversi incendi in atto nel sud-est del paese ed evitare che diano vita a un “mega-incendio”, poco distante da Sydney. I vigili del fuoco stanno lottando da giorni con le fiamme, alimentate da forti venti e temperature in aumento, responsabili finora della distruzione di oltre 200 case. Altre 120 abitazioni hanno subito danni. Sono decine gli incendi spenti finora, ma 58 sono ancora in atto, di cui 14 considerati fuori controllo, che stanno avvolgendo Sydney in una densa nuvola di fumo bianco. Per i vigili è prioritario contenere il fuoco che ha già distrutto 40.000 ettari di terreno nei pressi di Lithgow, a due ore di macchina a ovest di Sydney. Le autorità temono che il previsto aumento delle temperature per domani e mercoledì alimenti le fiamme nei pressi delle Blue Montains, portandolo poi vicino a zone abitate. “Penso di non aver mai usato la parola ‘mega-incendio’ – ha detto il capo dei vigili del fuoco, Shane Fitzsimmons – ma la realtà è che alla luce dei dati meteo disponibili c’è la probabilità che questi due incendi…. si uniscano a un certo punto”. Le autorità hanno escluso, al momento, provvedimenti di sgombero per le circa 76.000 persone che vivono nelle Blue Mountains. Ieri, lo Stato del Nuovo Galles del Sud (sud-est dell’Australia) ha dichiarato lo stato di emergenza, che consente ai vigili di sgomberare a forza i civili.