Le calde acque superficiali del Pacifico occidentale sfornano un nuovo super-tifone, si chiama “Lekima” e rimarrà in pieno oceano

MeteoWeb

francisco-lekima-oct22Prende sempre più sviluppo il tifone “Lekima”, sopra le caldissime acque superficiali del Pacifico occidentale. Nel giro di poche ore la tempesta, transitando sopra un tratto di acque molto calde, con valori prossimi ai +29°C +30°C, si è rapidamente intensificata, fino a divenire un pericoloso super-tifone di 4^ categoria sulla scala Saffir-Simpson, con venti medi sostenuti davvero violenti che hanno superato la soglia dei 200-210 km/h nell’area attorno il profondo occhio centrale del sistema. Attualmente il super-tifone si trova localizzato in mezzo al Pacifico occidentale, a circa 1.500 km a sud-est del Giappone, su acque molto calde che assicurano una buona “autoalimentazione”. I recenti loop satellitari mostrano che “Lekima” è un altro tifone molto ben organizzata con un occhio centrale davvero spettacolare, circondato da un solido anello di nubi cumuliformi che raggiungono altezze considerevoli, sfondando oltre i 14-15 km di altezza. “Lekima” rischia ora di arrivare a raggiungere la 5^ categoria della Saffir-Simpson entro la giornata di domani. L’unica buona notizia è che probabilmente il super-tifone, nei prossimi 3 giorni, comincerà a virare più verso nord-est , senza rappresentare alcun tipo di minaccia per le terre emerse.