Maltempo, Coldiretti: “gravi danni alle mele per le nevicate premature”

MeteoWeb

mele“La neve d’ottobre caduta a bassa quota ha causato danni ingenti alle mele con gli accumuli che hanno sfondato le reti, il ‘tetto’ dei meleti, che poi appesantiti dalla pioggia hanno schiacciato a terra molte piante”. E’ quanto emerge dal primo monitoraggio della Coldiretti sugli effetti del maltempo che oltre ad imbiancare le piste da sci fuori stagione ha purtroppo provocato gravi danni a decine di ettari di meleti in Trentino. “Nei casi piu’ fortunati – sottolinea la Coldiretti – e’ compromesso solo il raccolto di quest`anno, in altri invece sono stati danneggiati le piante stesse e gli impianti. Il bilancio dell’ondata anomala di maltempo e’ particolarmente pesante per le campagne italiane, dal Trentino alla Sicilia, dalla Basilicata alla Puglia ma anche in Lombardia e Piemonte, con una stima complessiva di circa cento milioni di euro. Ad essere colpita – continua l’associazione di categoria – e’ stata sopratutto la produzione di frutta, verdura ma anche il riso senza dimenticare i danni strutturali con frane e allagamenti. Siamo di fronte – conclude la Coldiretti – ai drammatici effetti dei cambiamenti climatici che si sono manifestati quest’anno con il moltiplicarsi di eventi estremi, sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi ma intense ed il repentino passaggio dal sereno al maltempo particolarmente pericoloso per le coltivazioni”.