Maltempo in Europa, “mostro” temporalesco sulle isole Baleari figlio della tempesta “San Giuda”

/
MeteoWeb

01E’ un vero e proprio “mostro” la super-cella temporalesca sulle Baleari che sta imperversando da ore diventando sempre più vasta e intensa: s’è formata con l’ingresso della coda della tempesta “San Giuda” che nelle scorse ore ha lasciato una scia di morte (16 vittime) e distruzione sull’Europa centro/settentrionale. Nelle ultime ore ha colpito i Paesi Baltici: in Lettonia, Estonia e lungo la costa russa ci sono stati alberi abbattuti e blackout (62mila solo nella zona di Riga) che hanno coinvolto migliaia di persone.
05 Nella regione di Leningrado almeno 13mila persone sono rimaste senza energia elettrica mentre a San Pietroburgo ci sono stati allagamenti e il livello del fiume Neva ha sfiorato il metro sopra quello normale. Diverse zone della citta’ sono allagate. Trasporto marittimo bloccato nel golfo finlandese. Il maggior numero di vittime si e’ registrato in Germania, dove hanno perso la vita sette persone. Quattro i morti invece in Gran Bretagna, due in Olanda, due in Danimarca e una in Francia. Nel sud dell’Inghilterra la situazione dell’energia elettrica e dei trasporti ferroviari e’ tornata gradualmente alla normalita, ma e’ stato stimato che solo per il settore assicurativo i danni causati da ‘San Giuda’ per cui saranno chiesti risarcimenti per una cifra compresa fra i 350 e i 580 milioni di euro. Disagi nel traffico ferroviario si sono registrati ancora nel nord della Germania, dove si registrano danni alle linee di Brema e Amburgo. La situazione e’ rimasta problematica nella Bassa Sassonia e temporali e forti venti hanno continuato a flagellare le regioni costiere del nord e le zone montuose del sud. Adesso il maltempo s’è spostato anche sull’Italia settentrionale, con picchi di 80mm in Lombardia e 70mm in Liguria. Per monitorare la situazione in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.