Maltempo in Toscana: allagamenti nel Chianti

MeteoWeb

maltempotoscanaLa pioggia continua a cadere, anche se via via con minore intensita’ e si fanno di ora in ora sempre piu’ preoccupanti le condizioni di alcuni centri abitati del Chianti. Le situazioni piu’ critiche si sono verificate a Sambuca Val di Pesa e Greve in Chianti. A Sambuca la piazza centrale del paese e le vie in prossimita’ della zona industriale hanno raccolto tutta l’acqua delle strade e dei campi del versante soprastante senza sversare regolarmente in Pesa, che sta salendo velocemente di livello, senza pero’ ancora raggiungere le altezze di guardia. A Greve in Chianti si sono allagate le aree in prossimita’ di via di Colognole, probabilmente a causa di esondazioni localizzate della Greve, che ha raggiunto i 3 m ben oltre il secondo livello di guardia e degli affluenti minori che scendono dalle colline. I tecnici consortili, d’accordo con personale comunale e della Protezione Civile stanno intervenendo sul posto. Nelle ultimissime ore, non solo i fossi minori hanno preoccupato i tecnici consortili ma anche i corsi d’acqua maggiori hanno innalzato velocissimamente i loro livelli: l’Ema e’ vicina ai 2,5 m a Strada mentre a Grassina, dove non sono presenti rilevamenti del Centro Funzionale della regione Toscana l’Ema rimane comunque abbondantemente sotto le spallette. Questo grazie anche all’attivazione del recente sistema a bocca tarata di Capannuccia che riduce e regola il flusso verso valle e all’espansione del torrente nella cassa di espansione di Podere Ema e Poggio Deserto, i cui lavori sono stati terminati solo qualche giorno fa. A Scandicci, le acque del Vingone hanno attivato le casse di espansione di Santa Maria a Vingone in Piazza Kennedy e la cassa di Villa Antinori ai piedi di Castelpulci, entrambe realizzate dal Consorzio negli ultimi tre anni. La situazione, salvo alcuni interessamenti di guadi e ristagni di acqua nelle aree piu’ depresse, rimane invece sostanzialmente regolare in Valdelsa, dove si registrano solo limitati disagi in prossimita’ della Zambra, nel comune di Barberino e di Ulignano, nel comune di San Gimignano. Tecnici e operatori consortili, in coordinamento con le Amministrazioni e le Associazioni di Protezione Civile locali stanno intervenendo sulle situazioni piu’ critiche dei 1700 km quadrati di territorio della Toscana Centrale.