Maltempo, la coda della tempesta “San Giuda” è arrivata sul nord Italia: situazione e previsioni

MeteoWeb

EUMETSAT_MSG_RGB-naturalcolor-westernEuropeL’Italia è stata raggiunta dalla coda della tempesta Christian, chiamata dalla stampa San Giuda, che ha causato devastazioni e vittime in molti Paesi europei. Nel pomeriggio di ieri in Germania e Olanda sono state registrate raffiche di vento tipiche di un uragano: sono stati raggiunti i 193 chilometri orari. La tempesta ha ora raggiunto la zona tra Finlandia e Russia e si è indebolita, lasciando dietro di sé una massa d’aria più fredda e instabile. Il peggio è quindi passato. In Italia questa perturbazione, la numero 7 del mese di ottobre, sta portando piogge e temporali al Nord e nordovest della Toscana e si muove in modo piuttosto lento. L’alta pressione di matrice nordafricana continua a proteggere il Centrosud dove prosegue la mite ottobrata italiana, con temperature oltre la norma e praticamente estive, specie sulle due isole maggiori. Sono le previsioni del centro Epson meteo.
EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14OGGI NUBI E PIOGGE AL NORD. CALDO ANOMALO SU SICILIA E SARDEGNA. Quindi oggi molte nuvole sulle regioni settentrionali e Toscana, con piogge su Alpi Occidentali, Lombardia, Triveneto, Liguria e Toscana, anche di forte intensità in Trentino, Alto Adige e sulla fascia alpina e prealpina di Lombardia, Veneto e Friuli. In prevalenza bello invece nel resto d’Italia. Al mattino qualche nebbia in Emilia, nelle valli del Centro e lungo le coste adriatiche. Venti dai quadranti meridionali, da deboli a moderati.
LE PIOGGE AL NORD FARANNO CALARE DI QUALCHE GRADO LE TEMPERATURE AL NORD. VALORI IN CRESCITA E QUASI ESTIVI SULLE ISOLE. Le temperature massime saranno oggi in calo al Nord a causa delle piogge. I valori saranno invece in ulteriore crescita nelle Isole Maggiori: un po’ di caldo fuori stagione in Sicilia e Sardegna, con punte fino a 27-28 gradi. Si tratta di valori anche di 5-7 gradi oltre la norma. L’anticiclone Nordafricano sta veicolando una massa d’aria molto mite su queste regioni e, se fossimo in estate, staremmo vivendo una intensa ondata di caldo africano.
42MERCOLEDI’ PIOGGE SU LOMBARDIA E NORDEST. ANCORA TEMPERATURE OLTRE LA NORMA. La perturbazione nr. 7 domani si esaurirà nelle stesse zone: avremo quindi ancora piogge al Nord, ma meno intense e diffuse rispetto ad oggi. Mercoledì ancora molte nubi al Nord e Toscana, con piogge sparse, per lo più deboli o moderate, su Lombardia, Triveneto, Levante Ligure ed Emilia. Bello nel resto d’Italia. Al mattino ancora nebbie nelle valli del Centro e lungo le coste adriatiche. Temperature in generale stazionarie o in lieve calo.
TENDENZA PROSSIMI GIORNI: GIOVEDI’ VENERDI’ TEMPO BUONO, MA PEGGIORA NEL WEEKEND. Giovedì il tempo migliorerà anche al Nord grazie alla rimonta dell’alta pressione. Tempo discreto anche su buona parte delle altre zone. Unica eccezione sarà la Sardegna, che vedrà il rischio durante la giornata di rovesci e temporali. Venerdì sarà la giornata migliore del Ponte di Ognissanti con tempo stabile da Nord a Sud e nubi innocue: attenzione alla nebbia che potrà formarsi a banchi nelle zone di pianura e nelle valli. Sabato è previsto un veloce passaggio perturbato che porterà un aumento delle nubi e qualche debole pioggia al Nord e sulle regioni del versante tirrenico. Domenica nubi in ulteriore aumento a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che porterà, specie nella seconda parte del giorno, piogge diffuse al Nord, piuttosto abbondanti sui rilievi del Nordest e sulle Alpi Centrali. Piogge da deboli a sparse anche sulle regioni tirreniche.