Maltempo nel Lazio, situazione critica tra Anzio e Nettuno: famiglie intrappolate da 2 metri d’acqua

MeteoWeb

sicilia_maltempoSmottamenti, allagamenti con acqua nelle abitazioni anche fino a due metri, fango sulla sede ferroviaria. Il maltempo la scorsa notte si e’ abbattuto soprattutto sul litorale laziale, e in particolare sui comuni di Anzio e Nettuno, dove sono intervenuti agenti della polizia, vigili urbani e anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Roma che hanno ricevuto oltre 30 richieste di intervento per abitazioni, garage, cantine, vani ascensori e negozi allagati. Per il nubifragio l’impianto fognario non e’ riuscito a far defluire tutta l’acqua piovana e alcuni tombini sono saltati. Una delle situazioni piu’ gravi si e’ verificata verso le 4 di notte ad Anzio in via della Calcare, dove per la forte pioggia e’ franato un muro di contenimento a ridosso della via Nettunense e di alcune abitazioni, dove all’interno sono rimaste intrappolate dall’acqua, alta oltre un metro e mezzo, cinque famiglie per un totale di 15 persone, nessuna delle quali e’ rimasta ferita. Inagibili per ora le abitazioni. Il fango ha invaso anche la vicina sede ferroviaria che e’ stata liberata poco dopo le 7. A Nettuno, in via Giorgio La Pira, al civico 4, sono state 24 le famiglie che non potevano ne’ entrare, ne’ uscire dalle abitazioni invase da circa 2 metri di acqua. A Nettuno si e’ allagato anche il campo sportivo Luigi Rizzo. Da Anzio, infine, e’ arrivata alla polizia la richiesta di aiuto dei clienti del ristorante “Marechiaro” intrappolati all’interno del locale con il timore che il tetto potesse crollare.