Maltempo, nubifragi della scorsa notte nel napoletano: non solo allagamenti ma anche miasmi fognari

MeteoWeb

miasmi fognariI temporali degli ultimi due giorni hanno provocato non solo l’allagamento della strada di Cuma, periferia Nord-Ovest di Bacoli, ma anche “miasmi fognari persistenti e particolarmente forti”. Il problema si ripresenta appena piove e continuamente nel corso della stagione invernale a causa del mal funzionamento degli impianti di sollevamento del sistema fognario. Oggi e’ saltato il “picchetto 31”, come viene indicato il riferimento dell’impianto di sollevamento di Cuma, il che ha portato all’allagamento dell’intera area con la fuoriuscita di liquami dalle pompe. Interessato un segmento stradale di oltre un chilometro, nei pressi della Casina Vanvitelliana. La pressione delle acque meteoriche e dei reflui, inoltre, ha provocato il sollevamento del tombino antistante l’impianto. Il tombino e’ stato rimesso nella sua sede da alcuni volenterosi residenti nella zona – come informa la nota – per evitare incidenti. Numerose le proteste dei residenti all’ufficio comunale manutenzione fogne e a quello igienico sanitario. “La stagione delle piogge e’ appena iniziata – afferma in documento il ‘Coordinamento delle Periferie’ – ed i problemi gia’ sono notevoli, per cui si rafforza la richiesta di abolire il “Picchetto 31 “, che da oltre 20 anni non ha mai funzionato e che e’ adiacente ad una scuola elementare, nel centro della frazione piu’ densamente abitata di Bacoli”. “L’impianto di sollevamento va spostato nella stazione n. 3 dell’ Emissario N-O da realizzarsi nell’ambito del grande progetto per i laghi flegrei”, aggiunge il Comitato.