“Maremoto, io non rischio”: nel weekend in Campania una maxi-esercitazione per prevenire gli tsunami

MeteoWeb

01Comunicare il rischio maremoto, un evento meno frequente rispetto ai terremoti, ma che può interessare gran parte delle nostre coste con effetti anche gravi: è la nuova sfida della campagna “Io non rischio”.

La campagna si svolge in via sperimentale, nei quattro fine settimana di ottobre: saranno presenti gazebo “Io non rischio” nella città di Salerno e in 27 comuni costieri esposti al rischio maremoto. La campagna è itinerante: ogni weekend di ottobre i volontari saranno in piazza contemporaneamente in diversi comuni per incontrare la cittadinanza e distribuire materiale informativo. A Salerno la campagna si svolgerà, invece, tutti i fine settimana. Un camper allestito con il logo e i colori dell’iniziativa, messo a disposizione dalla Regione Campania, farà tappa nelle località a supporto delle attività dei volontari.

Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2013, in contemporanea con altre piazze della provincia di Salerno,  i volontari della Pubblica Assistenza Millenium Amalfi  parteciperanno alla campagna informativa. “ Maremoto io non rischio“ con un punto informativo allestito a MINORI sul lungomare e a RAVELLO in Piazza Duomo, insieme ai volontari del Coordinamento Provinciale Salerno ANPAS Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze per incontrare la cittadinanza, rispondere alle domande sulle possibili misure per ridurre il rischio e distribuire materiale informativo sul rischio maremoto.

Protagonisti della campagna, come è caratteristico delle iniziative “Io non rischio”, sono infatti i volontari e le volontarie di protezione civile, che si sono preparati grazie all’aiuto degli esperti scientifici per poi diventare divulgatori della cultura di prevenzione del rischio verso i propri concittadini: saranno circa 300 coloro che scenderanno in piazza, appartenenti ai gruppi comunali e alle associazioni regionali di protezione civile della Campania, nonché alle sezioni locali di otto organizzazioni nazionali.

L’iniziativa è promossa e realizzata dal Dipartimento della Protezione Civile, Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Consorzio ReLUIS – Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, in collaborazione con Ispra – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e Ogs – Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale.

La campagna informativa si inserisce nell’ambito del progetto europeo Twist – Tidal Wave In Southern Tyrrhenian sea, che culminerà con un’esercitazione internazionale sul rischio maremoto, in programma dal 24 al 27 ottobre prossimo a Salerno – finanziata dalla Commissione Europea, organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con la Regione Campania, in collaborazione con Prefettura e Provincia di Salerno.