Nuova imminente ondata temporalesca fra messinese e coste della bassa Calabria, possibili locali nubifragi

MeteoWeb

temporale1Nuovi focolai temporaleschi, nelle ultime ore, si sono accesi fra la Sicilia settentrionale e orientale, con un paio di giovani “Cellule temporalesche”, in fase di ulteriore maturazione, che nelle prossime ore potrebbero dare la stura a forti rovesci temporaleschi e locali nubifragi, fra le coste del messinese, il basso reggino, includendo una larga parte dell’area dello Stretto di Messina. Questi nuclei temporaleschi, allontanandosi verso lo Ionio, tenderanno ad interagire con correnti d’aria molto umide e instabili, nei bassi strati, in scorrimento lungo il versante orientale dei monti Peloritani, che potranno fungere da carburante per l’attività convettiva, esacerbando in modo significativo la fenomenologia e rendendola a tratti anche molto intensa, con elevati indici di rain/rate. L’aria umida e tiepida proveniente dallo Ionio rischia di far esplodere la convenzione, sviluppando imponenti cumulonembi temporaleschi, alti anche più di 10-11 km. Solo dalla nottata successiva si dovrebbe assistere ad un progressivo miglioramento, con l’allontanamento dei temporali verso il mar Ionio, dove con molta probabilità si genererà una “Multicella” (agglomerato di più singole “Celle temporalesche”) che si muoverà in direzione dell’alto Ionio che si avvicinerà alle coste del Salento.

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14