Parchi naturali americani, tutti chiusi per colpa dello shutdown

MeteoWeb

The Steamboat Geyser, Yellowstone National Park, U.S.A tourism destinationsTutti i 59 parchi nazionali americani sono chiusi da ieri per via dello shutdown, la sospensione di una serie di servizi pubblici dello Stato a causa della mancata approvazione del bilancio 2014. Il mancato accordo fra Repubblicani e Democratici è legato in realtà alla riforma sanitaria di Obama, che i Repubblicani stanno cercando di boicottare in ogni modo. Il presidente Obama ha affermato che gli USA sono vittima di una crociata ideologica da parte dei Repubblicani, che stanno ricattando l’amministrazione democratica affinché torni sui suoi passi. Uno dei risultati dello shutdown, oltre alla sospensione dal lavoro di 800mila dipendenti pubblici, con conseguente chiusura di musei, monumenti, uffici, rallentamento del servizio di alcuni enti come l’USGS (il Servizio Geologico americano) è anche stata la chiusura dei numerosi parchi nazionali. Dallo Yellowstone al Yosemite, chiunque voglia entrare a visitare oggi uno dei parchi naturali troverà i cancelli sbarrati. Fino a quando la situazione non si sarà sbloccata. Intanto anche il sito internet (www.nps.gov) è inservibile, con una scritta che avvisa della chiusura di tutte le aree protette.