Salute: consigli alimentari utili per un efficiente pre e post-allenamento sportivo

MeteoWeb

ALIMENTAZIONE OK PALE - CopiaLa Grecia Classica è la società indubbiamente più vicina al nostro concetto di sport. Per i Greci la gara era una competizione da tenersi pubblicamente, l’atleta vittorioso veniva ricoperto di allori e la polis da cui egli proveniva, orgogliosa del suo eroe, lo faceva diventare uno strumento di propaganda politica. I Greci indicavano l’uomo ideale con l’attributo kalos kai agathos, che in greco antico significa “bello e buono” e da Omero in poi, tutti gli eroi epici vengono descritti con queste qualità. I Romani preferirono il circo, l’anfiteatro e lo spettacolo e anche l’equitazione, che in Grecia era lo spettacolo aristocratico per eccellenza, a Roma divenne un elemento coreografico inserito in manifestazioni militari insieme a caroselli e volteggi. La nascita dello sport moderno si ebbe in Inghilterra tra il XVII e il XVIII e quasi tutte le gare dei raduri di atletica furono inventate da studenti universitari inglesi, che fissarono anche le distanze standard per le gare di corsa, nuoto, canottaggio ed equestri. L‘Inghilterra è stata la culla del giornale sportivo prodotto in massa, partendo dai bollettini informativi che consentivano agli appassionati sportivi di tenersi in costante aggiornamento, monitorando le gesta dei loro atleti preferiti e permettendo agli scommettitori di controllare le loro giocate. Oggi uno dei luoghi per eccellenza di allenamento e dimagrimento è la palestra, in cui ci si scarica e ci si distrae dai mille problemi della vita quotidiana. E’ un luogo in cui si chiacchiera del più e del meno, in cui alcuni fanno di tutto per far notare i loro muscoli, in cui ci si lancia sguardi competitivi .

ALIMENTAZIONE PALESTRA - CopiaIn qualsiasi tipo di allenamento, l’alimentazione riveste un ruolo centrale sia prima che dopo aver fatto un’attività fisica in genere. Sebbene non esista un unico tipo di alimentazione, essendo essa condizionata dalle caratteristiche fisiche del soggetto, dal suo stato di allenamento, dai risultati che si vogliono perseguire e dal tipo di sport che si effettua, esistono poche regole basilari valide per tutti.

Per quanto concerne il PRE-ALLENAMENTO:

  • ALLENAMENTO UNO - Copiase viene effettuato di mattina presto, meglio bere che mangiare, altrimenti il sangue, piuttosto che arrivare ai muscoli interessati, finirebbe nell’apparato digerente, con un non apporto di ossigeno ai muscoli. E’ consigliabile bere thè dolcificato con miele o del fruttosio, una spremuta o un integratore idrosalino.
  • Se vi allenate intorno alle 9:30/10:00, dovete prestare attenzione ai carboidrati semplici, per evitare che provochino una situazione di Iperglicemia ( aumento di glucosio nel sangue per ingestione di carboidrati) con conseguente Ipoglicemia Reattiva, arrivando così spossati all’allenamento e privi di energie. Optate per latte di soia, tacchino o bresaola, una o due fette biscottate con un velo di marmellata, uno yogurt, noci e mandorle.
  • ALLENAMENTO 2 - CopiaSe vi allenate durante la pausa pranzo, avete scelto proprio la fascia oraria più difficile, quindi meglio scegliere un panino integrale con bresaola o tacchino e una spremuta d’arancia insieme a noci e mandorle.
  • Se il vostro allenamento avviene nel primo pomeriggio (14-15, 15-16), meglio mangiare prima un’insalata condita con olio extravergine d’oliva e cibi ricchi di proteine come carne e uova.
  • Se vi allenate di sera (18-19) , dovete comunque aver già fatto una colazione sostanziosa, una spuntino leggero e un pranzo regolare con carboidrati a baso contenuto glicemico, quindi si a verdure e frutta o cereali integrali (riso integrale, pasta integrale, avena). Si a carne bianca o pesce, a noci e frutta secca, condendo gli alimenti con olio extravergine d’oliva.
  • Se vi allenate dalle 20 alle 22: si a verdure crude di stagione , quindi carote, sedano, pomodorini e cetrioli.

MUSCOLI PALESTRA - CopiaPer quanto concerne il POST-ALLENAMENTO:
prima di mangiare qualcosa dopo aver fatto palestra o qualsiasi tipo di attività fisica, meglio attendere un’ora e mezza o due, in modo da consentire al corpo di reintrare le energie perse durante l’allenamento e smaltire per bene le tossine. Si a mele, uvetta, zucchero da cucina, ma anche parmigiano, provolone e caciocavallo, speck, funghi e sardine. Se amate i legumi, ceci, lenticchie e fave secche sgusciate, ma anche uova, acciughe e tonno sott’olio.
Bisogna bere almeno 3 bicchieri d’acqua nelle 2-3 ore che precedono l’allenamento e un bicchiere d’acqua ogni 10-15 minuti dopo la fine dell’allenamento per un’ora. Se la durata dell’allenamento supera i 60 minuti e l’intensità e alta, si a sport drink.