Salute: scoperte 2 alterazioni genetiche correlate alla maggiore resistenza cellule leucemiche ai farmaci anti-cancro

MeteoWeb

LEUCEMIA NUOVA - CopiaUn gruppo  di ricercatori del Max Delbruck Center for Molecular Medicine, in un’indagine  pubblicata sul Journal of Experimental Medicine, ha scoperto due alterazioni genetiche che sembrano essere correlate ad una maggior crescita e allo sviluppo di resistenza ai farmaci anticancro delle cellule leucemiche. Sono cellule simili alle staminali della leucemia mieloide cronica con mutazioni che attivano la beta-catenina, particolarmente resistenti al farmaco Imatinib (Glivec) e di un correlato difetto dell’espressione della proteina IRF8, che rende le cellule del cancro significativamente piu’ aggressive nei topi. Lo studio spera di poter  trattare la leucemia mieloide cronica attraverso il ricorso combinato a farmaci che ripristinino l’espressione dell’IRF8 e rendano inattiva la beta-catenina per forzare le cellule resistenti ad arrendersi alla terapia, bloccando la progressione della malattia fatale.