Spazio: l’esopianeta “Kepler 78b” è molto simile alla Terra, se non fosse per le temperature…

MeteoWeb

Kepler 78bIl pianeta extrasolare Kepler 78b, scoperto ad agosto, condivide con la Terra, oltre alle dimensioni, anche la massa. Analizzando i movimenti della stella attorno alla quale ruota, la Kepler 78, gli scienziati hanno infatti determinato che la massa di questo esopianeta a 700 anni luce dalla Terra e’ di circa 1,7 volte quella terrestre e che la densita’ e’ di circa 5,3 grammi per centimetro cubo, quindi molto vicina ai 5,5 grammi per centimetro cubo della Terra. I ricercatori del Mit, lo scorso agosto, avevano gia’ scoperto, grazie al telescopio spaziale Keplero, che Kepler 78b ha una grandezza pari a circa 1,2 volte la Terra e che il suo anno e’ di sole 8,5 ore terrestri. Tutti questi dati fanno di Kepler 78b il piu’ piccolo esopianeta mai misurato finora e, soprattutto, costituiscono una forte prova che esso e’ composto per lo piu’ di roccia e ferro, in modo simile alla terra. Tuttavia, avvisano i ricercatori, le somiglianza potrebbero finire qui, dato che a causa della sua estrema vicinanza alla sua stella e’ molto probabile che le sue temperature siano troppo elevate per sostenere la vita. “Potrebbe essere di almeno 2 mila gradi piu’ caldo“, ha infatti commentato Josh Winn, del Mit e del Kavli Institute for Astrophysics and Space Research. L’articolo, firmato come primo autore da Andrew Howard dell’Universita’ delle Hawaii, e’ stato pubblicato sull’ultimo numero di Nature.