Tempesta “San Giuda”: forti mareggiate e rischio inondazioni sulle coste della Danimarca occidentale

MeteoWeb

BRITAIN-WEATHERI fortissimi venti sud-occidentali legati alla tempesta, ribattezzata “San Giuda” (con un tocco di ironia) dai meteorologi britannici, in queste ore stanno spazzando il mar del Nord, dove stanno sollevando ondate di oltre i 5-6 metri in mare aperto. Entro la prossima serata, mentre il profondo minimo depressionario si avvicina alle coste della Svezia meridionale, i forti venti da SO e O-SO batteranno con forza sulla Danimarca e lungo le coste più occidentali della Svezia meridionale, dove i venti potranno toccare picchi superiori agli 80-90 km/h, con punte oltre i 100 km/h, specie lungo le coste occidentali danesi, particolarmente esposte alle burrasche che provengono dal mar del Nord. La forte ventilazione da SO ora però rischia di attivare mareggiate molto intense lungo le basse e sabbiose coste della Danimarca occidentale, dove andranno ad abbattersi onde davvero alte che si romperanno con grande impeto sulla fascia costiera, determinando anche degli allagamenti e piccole inondazioni nei tratti appena prossimi a livello del mare. Le autorità danesi, pertanto, hanno deciso di allertare tutta la fascia costiera occidentale, in vista dell’avvicinamento della parte più intensa della tempesta che per ora infuria sul mar del Nord.