Tevere a Roma, altezza idrometrica in crescita dopo le piogge in Toscana: tutto nella norma

MeteoWeb

carta_idrometriLe intense piogge cadute in Toscana negli ultimi giorni, che hanno causato inondazioni e frane in diverse aree soprattutto nel senese, hanno interessato soprattutto il bacino idrografico del fiume Arno e dell’Ombrone. Tuttavia forti piogge sono cadute anche al confine con l’Umbria, alimentando i corsi d’acqua del bacino del Tevere. L’aumento della portata del terzo fiume italiano si è fatta sentire stamattina anche a Roma, dove secondo i dati dell’Autorità di Bacino del Tevere l’altezza idrometrica a Ripetta è salita a quasi 6,5 metri alle ore 8.30. Circa un metro in più dell’altezza registrata ieri. Bisogna comunque sottolineare che si tratta di una portata del tutto normale e ben al di sotto del livello di piena ordinaria, fissato a 10 metri in corrispondenza dell’idrometro di Ripetta. Inoltre l’azione degli sbarramenti artificiali di Corbara, Alviano e Castel Giubileo ha certamente smorzato di molto questa prima importante crescita autunnale.