Allerta Meteo: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per oggi e domani, piogge alluvionali al Sud

/
MeteoWeb

01Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. SITUAZIONE: sulle regioni meridionali e sulla Sardegna insiste una circolazione di aria umida ed instabile in progressiva intensificazione sulle zone ioniche, mentre al nord transitano nubi alte e stratiformi. TEMPO PREVISTO FINO ALLA MEZZANOTTE DI OGGI: NORD – cielo molto nuvoloso o coperto su gran parte delle regioni con foschie nelle vallate. Nella prima parte della giornata possibilita’ di precipitazioni sui settori occidentali, i fenomeni sulla Liguria e settori limitrofi saranno diffusi e localmente assumeranno carattere di rovescio o temporale, mentre le precipitazioni saranno nevose sul Piemonte e Lombardia occidentale anche a quote pianeggianti. Piu’ occasionali e sparse le precipitazioni sui settori orientali. Decisa attenuazione delle nubi e dei fenomeni dal tardo pomeriggio.
02CENTRO E SARDEGNA – su regioni tirreniche peninsulari e Sardegna al mattino cielo irregolarmente nuvoloso, ma nubi in rapida intensificazione nel corso del primo pomeriggio dall’alta toscana ed in estensione alle restanti aree, possibilita’ di deboli pioviggini dal tardo pomeriggio sera specie lungo sui settori costieri. Sulle regioni adriatiche inizialmente cielo poco nuvoloso, ma progressivo aumento delle nubi nel pomeriggio. SUD E SICILIA – sulla Sicilia orientale sui settori ionici e su gran parte della puglia cielo coperto con precipitazioni dapprima deboli e sparse nella prima parte della giornata, ma dal pomeriggio decisa intensificazione dei fenomeni che risulteranno temporaleschi e localmente di forte intensita’. Sulle restanti aree nuvolosita’ irregolare si alternera’ ad addensamenti piu’ consistenti associati a precipitazioni sparse specie nella seconda parte della giornata. TEMPERATURE: in leggero aumento sia le massime che le minime al centro sud. Invece in leggero calo le temperature sulle regioni nord-occidentali. VENTI: prevalentemente orientali o sud orientali al nord, deboli ma con locali rinforzi sulla Liguria; sempre deboli ma nord occidentali sulla Sardegna; inizialmente deboli sud orientali o orientali su puglia e settori adriatici ma tendenti a rinforzare decisamente sino a forti sul salento e settori ionici. Deboli orientali sulle restanti aree tendenti a rinforzare su basso Tirreno. MARI: agitato il ligure il mare di Sardegna lo Ionio, molto mossi o mossi i restanti bacini.

03TEMPO PREVISTO PER DOMANI, DOMENICA 1 DICEMBRE 2013: NORD – locali foschie al primo mattino sulla pianura padana in un contesto di tempo stabile e in prevalenza soleggiato. Nuvolosita’ in aumento per fine giornata sull’Emilia Romagna, sulle coste venete e sul levante ligure. CENTRO E SARDEGNA – molte nubi su tutte le regioni centrali. Precipitazioni deboli e molto localizzate sull’area tirrenica; persistenti e diffuse invece sulle regioni adriatiche, dapprima limitatamente all’Abruzzo, poi in estensione e contemporanea intensificazione a Marche ed Umbria orientale. Neve abbondante sull’Appennino abruzzese e su quello umbro-marchigiano a quote superiori ai 1000 metri, ma con quota della neve in aumento nella seconda parte della giornata. Cielo coperto anche sulla Sardegna con precipitazioni sparse, piu’ diffuse ed intense sul settore orientale dell’isola, dove potranno assumere anche carattere temporalesco di forte intensita’.
04SUD E SICILIA – condizioni di forte maltempo, con particolare riferimento alle regioni ioniche. Cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse che potranno assumere carattere temporalesco di forte intensita’ e persistenza su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, risultando localmente eccezionali. Molta pioggia anche sulla Campania al mattino, ma in successivo miglioramento. Nella tarda mattinata e nel pomeriggio estensione dei fenomeni intensi anche al Molise. Quota della neve generalmente elevata, con l’eccezione del Molise, dove la neve iniziera’ a cadere dai 1200 metri di quota. TEMPERATURE: in diminuzione in area alpina, stazionarie in Pianura Padana e in generale aumento sul resto del paese. VENTI: forti o molto forti su tutte le regioni, da sud-est sulle regioni ioniche e da nord-est sul resto del territorio. MARI: da molto agitato a grosso lo Ionio, con mareggiate sulle coste del crotonese, della Puglia salentina e della Basilicata ionica. Molto mossi o agitati tutti gli altri mari, sebbene con moto ondoso piu’ attenuato sottocosta lungo tutta la fascia tirrenica.