Alluvione Sardegna, il dramma dell’allevatore disperso da lunedì sera: la tragedia dopo un giorno di festa

MeteoWeb

olbiaTra Bitti e Onani’ e’ un via vai di mezzi di Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia, volontari della Protezione civile, tutti impegnati nelle ricerche di Giovanni Farre, l’allevatore di 61 anni disperso da lunedi’ sera. Ci sono anche i sommozzatori e le unita’ cinofile, mentre due elicotteri sorvolano la zona. A Bitti tutti vogliono far sentire la loro vicinanza alla famiglia del disperso: la moglie Mercede e i figli Marianna, che fa l’ostetrica, e Marco, attualmente disoccupato ma che da’ una mano al padre nel terreno di famiglia, al confine di Onani’, dove lunedi’ sera e’ avvenuta la disgrazia. E proprio Marco ha visto la morte in faccia, si e’ salvato aggrappandosi ad un albero, ora e’ sotto shock, dopo aver lasciato l’ospedale. In paese, raccontano un episodio che riguarda la famiglia del disperso, avvenuto proprio lunedi’: “Era il giorno che doveva partorire una scrofa dell’allevamento e la figlia Marianna ha dato una mano al padre e al fratello per far nascere i maialetti. Doveva essere un giorno di festa, invece poi la sera e’ successo quello che e’ successo”.